Ricerca

































mod_vvisit_counterVisite Oggi51
mod_vvisit_counterDal 12/06/091828196






























assegno di divorzio e nuova convivenza
 
l'assegno di mantenimento per i figli

l'assegno di divorzio è dovuto all'ex coniuge anche se questi abbia intrapreso una nuova e stabile relazione di convivenza


Con sentenza n  14921 del 2007, la Corte di Cassazione ha chiarito come l'assegno di divorzio di cui all'art. 5 6° comma della L. n. 898 del 1970 sia dovuto all'ex coniuge anche se questi abbia intrapreso una nuova e stabile relazione di convivenza sul rilievo che la convivenza more uxorio non ha l'effetto di porre a carico dei coniugi un obbligo di mantenimento reciproco dacchè la stessa deve essere valutata solo in concreto sotto il profilo dell'effettiva incidenza sulla situazione patrimoniale del coniuge beneficiario dell'assegno divorzile.
La convivenza more uxorio, dunque, rappresenta solo uno degli elementi di valutazione al fine di accertare se il coniuge beneficiario dell'assegno disponga di redditi adeguati al mantenimento del pregresso tenore di vita non rivestendo alcun valore presuntivo.
Il diritto all'assegno di divorzio, ha dunque precisato la Corte, non può automaticamente escludersi sul presupposto dell'inizio di una convivenza more uxorio da parte del coniuge beneficiario.

Cassazione civile  sez. I 28 giugno 2007 n. 14921

L’assegno divorzile è sempre dovuto anche se l’ex coniuge beneficiario ha ormai instaurato una nuova stabile convivenza "more uxorio" e durante il periodo della separazione non aveva ricevuto (né richiesto) l’assegno.

 
 
l'assegno di mantenimento per i figli




Segnala su OK Notizie!Reddit!Del.icio.us! Facebook!


 

ricerca

CERCA ANCORA IN QUESTO SITO